Coolmag - art

Eef Bongers
Andrea Jemolo
Vic Muniz
home - art




Mona Lisa Smile

di Stefano Bianchi

Mario Schifano l’ha fotografata mentre era in onda in tv. Vik Muniz l’ha sdoppiata alla maniera di Andy Warhol e poi ricoperta di marmellata e burro d'arachidi. Mario Cresci, tagliata a mo’ di Lucio Fontana. Eef Bongers, resa nebbiosa e fantasmatica. Francesco Acerbis, inchiodata sopra un muro di pietra viva. E altrettanto l’hanno camuffata, seminascosta e re-interpretata Emilio Fantin, Yasumasa Morimura, Matthew Pillsbury. L’unico fotografo ad averla ritratta “comme il faut” è Andrea Jemolo: piccina picciò, 77x53 cm., spaesata nello spazio “kolossal” a lei dedicato nel Musée du Louvre parigino. È La Gioconda che Leonardo da Vinci dipinse fra il 1503 e il 1506 ritraendo con ogni probabilità Lisa Gherardini, o Monna Lisa, sposa del mercante Francesco del Giocondo. Rendendo soprattutto eterna l’ambigua impercettibilità di quel sorriso che il dadaista Marcel Duchamp osò profanare con baffi, pizzetto e un titolo provocatorio, L.H.O.O.Q., che pronunciato in francese può voler dire “Elle a chaud au cul” e tradotto suona come “Lei ha caldo al culo”, ossia “è eccitata”.

Mona Lisa Smile, insomma. Come il titolo del film diretto nel 2003 da Mike Newell e interpretato da Julia Roberts. Il sorriso di Monna Lisa, che riempie questa collettiva illusoria e al tempo stesso rivelatrice all’insegna del concettuale ben visualizzato da 9 artisti, fra elaborazioni del dipinto leonardesco e scatti realistici. “Verrebbe quasi da dire che in quel sorriso vi è già buona parte del percorso concettuale della più recente contemporaneità visiva”, ha scritto Fabiola Naldi nell’introduzione critica alla mostra. “Una sorta di spazio aperto, effimero, impalpabile alla visione, ma fondamentale per determinare il potere destabilizzante e spaesante tanto potente in tutta l’arte dell’ultimo secolo”.      

Mona Lisa Smile
Fino al 23 novembre, Photology, via Moscova 25 (cortile interno), Milano
tel. 026595285


www.photology.com

Foto: Eef Bongers, Mona Lisa II, 2012, © Eef Bongers/Courtesy Photology, Milano
Andrea Jemolo, Sala de La Gioconda, Musée du Louvre, Parigi, 2011, © Andrea Jemolo/Courtesy Photology, Milano
Vik Muniz, Double Mona Lisa (peanut + jelly) (After Warhol series), 1999, Courtesy of the artist and Galerie Xippas, Paris



 



stampa

coolmag