Coolmag - art

Lucky Lulu Blonde
Della Monty
White Goddess
home - art




Mel Ramos: Girls, Candies & Comics

di Stefano Bianchi

Ragazze, Caramelle & Fumetti. Mai titolo di mostra fu più azzeccato. A Vienna, il californiano Mel Ramos (classe 1935) espone la Pop Art più bella puntando su quelle che da sempre sono le sue 3 certezze: Girls, Candies & Comics. Mel Ramos ama le ragazze (Girls), al punto da dipingerle da 50 anni con straordinario realismo. Nei Sixties, da gran figurativo quale è, ritrae donne di superpoteri e mitologica bellezza. Wonder Woman, White Goddess, The Nile Queen, Fantomah e Sheena, sono fascinose creature che l’artista estrapola dall’immaginario fumettistico (Comics) insieme a Superman, Batman, Captain Midnight, The Flash e Hawkman. Poi, cancellati i superflui superuomini, punta all’essenza della donna: nuda, romantica, mai volgare. Un esercito di bionde, brune, rosse dai volti sublimi e sconosciuti ma anche dai lineamenti che ricalcano quelli delle dive: Liz Taylor, Virna Lisi, Ursula Andress

Mel Ramos non ritrae bellezze sadomaso come fa Allen Jones. ma incornicia la Bellezza Assoluta di uno sguardo seduttivo, un seno prosperoso, della pelle liscia e levigata, di morbide ciocche di capelli e labbra carnose. Questa retrospettiva (la più grande mai allestita in Europa) si concentra in modo particolare sulle “commercial pin-ups” realizzate dalla fine degli Anni ’60. Satireggiando sulla pubblicità (Candies) di noti marchi, mixando l’erotizzante femminilità di Alberto Vargas con l’”advertising” cartellonistico di James Rosenquist, Ramos effigia (e trasforma in icone) formose bellezze appoggiate a lattine di Coca-Cola, che sgusciano fuori da banane Chiquita e cioccolatose barrette di Mars, si imprimono su pacchetti di sigarette Lucky Strike e accarezzano tubetti di dentifricio Colgate, siedono sorridenti su maxi fette di formaggio e occhieggiano dentro coppe di macedonia di frutta. Eppoi, sempre più sexy, ecco le donne della serie A Salute To Art History: nudi dei grandi classici della pittura (da Manet a De Kooning) frullati col “sex appeal” tipico della cultura Pop americana. E ancora: femmine sull’orlo di una divina bellezza che posano accanto a panda, pellicani, oranghi e bertucce; schizzi di donne tratteggiati a matita (strepitoso Study For 7 Up); panorami della California che nessuno attribuirebbe mai a Mel Ramos. Ma la sensualità, anche qui, è protagonista. Basta saperla trovare.   

Mel Ramos
Girls, Candies & Comics
Fino al 29 maggio, Albertina, Albertinaplatz 1, Vienna
tel. 0043-1-534830
Catalogo Hatje Cantz Verlag, € 20.40


www.albertina.at

www.melramos.com

www.austria.info/it

Foto: Lucky Lulu Blonde, 1965, Louis K. Meisel Gallery, New York
Della Monty, 1971, Private Collection
Pha. White Goddess, 1963, Louis K. Meisel Gallery, New York
© VBK Vienna, 2011

stampa

coolmag