Coolmag - art

Museo Hermann Hesse
Torre Camuzzi
Da Hermann Hesse al Paese delle Nevi
home - art




Da Hermann Hesse al Paese delle Nevi

di Eleonora Tarantino

Cosa lega la scrittrice Viviana Spada al Museo Hermann Hesse di Montagnola, nello svizzero Canton Ticino? Un sogno divenuto realtà che s’intitola da Hermann Hesse al Paese delle Nevi. Punto di partenza: Casa Camuzzi, luogo magico dove l’intellettuale (Premio Nobel per la Letteratura nel 1946) visse dal ‘19 al ‘31. Nel ‘97, si è inaugurata la Fondazione presso Torre Camuzzi dove sono custoditi i suoi oggetti personali: la macchina per scrivere, gli occhiali, i manoscritti, gli acquarelli che lui stesso dipingeva con tanta sensibilità… E dal suo appartamento, lo scrittore godeva di una magnifica vista sul Lago di Lugano. Questi reperti e queste testimonianze che Viviana Spada ha scandagliato con determinazione, hanno acceso in lei la passione per le opere dell’autore tedesco. In quei frammenti di vita, nonché all’India di Siddharta letto a vent’anni e al percorso conoscitivo del Buddismo, la scrittrice ha rintracciato quel “trait d'union” che le ha consentito di affrontare la stesura di questo libro la cui genesi è iniziata il 3 aprile ‘93, complici un “incontro fatale” col secondogenito di Hesse, Heiner, e la decisione di affrontare un viaggio d’amore sul tetto del mondo.

La prima parte dello scritto propone l’intervista esclusiva rilasciata all’autrice: una confidenziale chiacchierata dove emerge il pensiero di Heiner sul perché l’opera di Hermann sia sempre attualeÈ vero. Nei libri di mio padre, come nella sua vita, c’è sempre la speranza che ne usciremo») e il desiderio di creare un museo, sentito e doveroso omaggio agli estimatori. La seconda parte, invece, tratta del viaggio alla scoperta del Nepal e del Tibet: diario che inizia il 30 luglio ‘93 alle 10 del mattino all’Aeroporto di Francoforte, destinazione Delhi. Viviana, allora, non è un’esploratrice e tantomeno s’immagina di diventare scrittrice. Il suo percorso, pieno di sentimento e coraggio, la porta a scandagliare se stessa e a misurarsi in solitudine o con improvvisati compagni di avventura, affrontando gli imprevisti di quell’inimmaginabile scenario di strade che conducono da Kathmandu a Lhasa, già vissuto da Hermann Hesse in prima persona. L’autrice, seppur affascinata dal paesaggio e dalla magia d’Oriente negli usi e nei costumi, ha saputo sdrammatizzare il tutto con un “sense of humour” tipicamente occidentale regalandoci questa spontanea lettura capace di scaldare anche il cuore degli scettici.

Viviana Spada, da Hermann Hesse al Paese delle Nevi, Blu International Studio (B.I.S.), 140 pagine, € 12.91
 
www.ilgiardinodeilibri.it

Fondazione Hermann Hesse Montagnola
Torre Camuzzi, Ra Cürta 2, Montagnola, Svizzera
tel. 0041-91-9933770 



www.hessemontagnola.ch

www.svizzera.it

Foto: © Fondazione Hermann Hesse Montagnola

stampa

coolmag