Coolmag - art

Crevette
La colazione
The Beatles Erro
home - art




Errò.

di Stefano Bianchi

Pop Surrealista o Surrealismo Pop? Entrambi. Gudmundur Gudmundson, islandese, classe 1932, in arte Errò, graffia di politica e avvelena di visioni la Pop Art europea. Dopo aver stigmatizzato e smitizzato la Pop americana. Le 25 opere in mostra alla Galleria Borgogna di Milano (18 oli su tele + 7 collages, eseguiti fra gli Anni ’60 e ’70), evidenziano l’urto iconoclastico di questo artista “sui generis” che dalla natìa Olasvik, col passo da viaggiatore instancabile, ha via via toccato Reykjavik, Oslo, Israele, l’Italia, Parigi, la Russia, New York, Cuba, la Tailandia, l’Estremo Oriente. Setacciando, ad ogni tappa, idee, spunti, paradossi, degradi, rivoluzioni, disfatte. Per poi accostarli, nei collages e nelle pitture che sembrano affreschi, a fumetti, scorie della pubblicità, uomini illustri, supereroi, diavolerie elettroniche, aerei, carrarmati, dittatori allo sbando, vedute da cartolina turistica.

Nelle opere di Errò, gli opposti si attraggono. Inevitabilmente. Selvaggiamente. Un macellaio del Ku Klux Klan e un poliziotto americano, complici in overdose etilica, osservano sadici l’apocalisse urbana (Two Friends, ’74); Hitler e Stalin si mischiano al porno più becero e disgustoso (Static Electricity, ’72); Captain America gonfia i bicipiti mentre assiste al massacro del leone nazista (The World You Have Known Is Doomed, ’76). E sono altrettanto sarcastici i “quadri cinesi” degli Anni ’70: con Mao primattore in un interno con vista sul Guggenheim Museum; in mezzo ai flutti, con la “skyline” sullo sfondo (In Front Of New York, '74); a colazione in piazza San Marco, a Venezia. Infine, i collages nudi e crudi: che si tolgono lo sfizio di stravolgere “à la” Picasso l’autoritratto di Van Gogh, o di fondere Mao, Marx e Rembrandt. In un Helzapoppin continuo di scomposizioni, ricomposizioni, ascese, cadute, morti, rinascite. Beffardamente “popular”.

Errò. “Sfogliando” il tempo
Fino al 6 maggio, Galleria Arte Borgogna, via Pietro Mascagni 2, angolo via Visconti di Modrone 20, Milano
tel. 02780884
Catalogo Galleria Borgogna


Foto: Crevette, 1971
La colazione, 1974
The Beatles, 1971, collezione Prof. Schubert, Milano
© Matteo Chigorno

stampa

coolmag