Coolmag - art

Le streghe
Le streghe 2
La strega bruciata viva
home - art




Omaggio a Silvana Mangano

di Redazione

Dopo Monica Vitti e Virna Lisi, lo spazio espositivo milanese di Piergiuseppe Moroni dedica una personale fotografica ad un’altra grande attrice del cinema italiano: Silvana Mangano (1930-1989). Figlia di un ferroviere siciliano e di un’aspirante ballerina inglese, dotata di un fisico giunonico e di una sensualità tutta mediterranea, la Mangano si è rivelata icona dei films del secondo dopoguerra. Giuseppe De Sanctis, Mario Monicelli, Mauro Bolognini, Alberto Lattuada, Martin Ritt, Vittorio De Sica, Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti. E ancora: Terence Stamp, Alberto Sordi, Yves Montand, Raf Vallone, Vittorio Gassman.

Nomi altisonanti di registi e attori che hanno accompagnato la carriera e la vita dell’attrice romana, che viene ritratta protagonista di storiche pellicole: da Riso amaro (De Sanctis) a L’oro di Napoli (De Sica); da Edipo Re (Pasolini) fino a La grande guerra (Monicelli). Celeberrimi scatti, come quello di una provocante mondina appena diciottenne, con calze a mezza coscia e aria sfrontata, dal film che la consacrò al successo, quel Riso amaro in cui recitò al fianco di uno strepitoso Vittorio Gassman. Inoltre, si alternano foto inconsuete come quelle tratte dal cortometraggio Le streghe diretto da Bolognini (gli altri episodi della visionaria pellicola Anni ‘60, con ancora lei mattatrice, furono girati da Visconti, Pasolini, De Sica e Franco Rossi), dove la ammiriamo in un look futuristico, fasciata in una tutina di vinile nero e con un copricapo da far invidia alle pettinature dei punks più incalliti.

Silvana Mangano
Fino al 14 marzo 2007, 7.24 X 0.26 Gallery, via San Pietro all’Orto 26, Milano
tel. 02625271


www.piergiuseppemoroni.com
www.grazianeri.com

Foto: Le streghe, regia di Mauro Bolognini, 1967
Le streghe – La strega bruciata viva, regia di Luchino Visconti, 1967
Photo12.com/Oronoz/GraziaNeri




stampa

coolmag