Coolmag - art

Dress of the year
Carnaby Street
Swinging Sixties
home - art




Quando Londra era Swinging

di Stefano Bianchi

Erano gli anni dolci dei Beatles e ruvidi dei Rolling Stones. Elettrici di Jimi Hendrix e psichedelici dei Pink Floyd. Anni londinesi saturi di colori Pop, sensazioni Optical e un contagioso ottimismo verso il futuro dopo i grigiori del dopoguerra. Gli anni raccontati per filo e per segno dalla mostra Sixties Fashion al Victoria and Albert Museum, evidenziano King’s Road e Carnaby Street come trampolini di lancio della Swinging London sintonizzata sul beat e sul rock, che indossava con orgoglio i capi d’abbigliamento della rivoluzionaria stilista Mary Quant. Quarant’anni fa, la rivista Time Magazine stampò in copertina la capitale inglese sottolineandone il boom con la frase “London has burst into bloom. It swings; it is the scene”. In realtà, la radicale metamorfosi di usi e costumi anglosassoni ebbe inizio dalla metà degli Anni ’50 e si spinse fino al ’73, quando Barbara Hulanicki inaugurò a Kensington i 5 piani della boutique Biba.

Questo memorabile accavallarsi di anni modaioli viene visualizzato da oltre 60 abiti femminili e maschili che vogliono sublimare i looks chiave di un’irripetibile Londra in technicolor che correva a fare shopping delineando una “new way of dressing”. Suddivisa in 6 “capitoli” (Mayfair Elegance & Chelsea Rebellion, Piccadilly Peacocks, Knightsbridge Chic, Carnaby Street and the King’s Road, Kensington Haze e Out of London), Sixties Fashion analizza l’anticonformistica genialità di Mary Quant e dei “fashion designersNorman Hartnell e Hardy Amies; il talento sartoriale maschile di Mr. Fish e di Rupert Lycett Green; gli stilisti del “middle-market” e dei “department stores” contrapposti all’alta moda; gli “swinging designersJohn Stephen, Michael Rainey, Foale & Tuffin e Ossie Clark; il “gypsy style” di Thea Porter e l’ispirazione art déco di Biba; i paralleli tematici e le influenze fuori dal Regno Unito, nei prestigiosi ateliers parigini e newyorkesi di Paco Rabanne, Pierre Cardin e Yves St. Laurent.

Sixties Fashion
Fino al 25 febbraio 2007, Victoria and Albert Museum, Cromwell Road, Londra
tel. 0044-207-9422000
Catalogo Swinging Sixties, V&A Publications, £ 19.99

www.vam.ac.uk

Foto: 'Dress of the Year' Ensemble, Coat: Michele Vivier, Dress: Young Jaeger, Helmet: Simone Mirman, Tights: John Bates for Echo, Boots: Elliott, 1966, © Museum of Costume, Bath
Photograph from Carnaby Street brochure published by I was Lord Kitchener’s Valet, about 1967
Swinging Sixties

stampa

coolmag